Etichetta Ricetta Yeastie Boys Digital Ipa

Yeasty Boy – Digital Ipa (Ricetta)

Ricetta open source del famoso birrificio neozelandese Yeasty Boy arrivato alle nostre latitudini grazie ad una collaborazione con brewdog che per un certo periodo ha prodotto e distribuito le loro birre in Europa.
La ricetta della loro digital ipa è disponibile da un po’ ma ora la potete trovare qua tradotta e presentata spero meglio.

Etichetta Duke Pivovar Kiss My Belin Raspberry Berliner Weisse

Kiss My Belin – Berliner Weisse ai Lamponi

Una vagonata di lamponi affogati in un semplice Berliner Weisse. Il risultato è uno yogurtino alla frutta molto scorrevole, fresco e leggero. Un birra da bere ad ettolitri e che strizza l’occhio al mondo femminile. Anche se in realtà piace molto più a me che alla mia ragazza!

Etichetta summertime neipa dukepivovar

Summertime – Neipa

Altra birra realizzata per un contest, in questo caso organizzato dai ragazzi della Birrofila e Personal Brewery. Da campione in carica della scorsa edizione non potevo esimermi dal provarci anche quest’anno facendo la mia prima Neipa nel migliore dei modi possibile e portando a casa un inaspettata seconda vittoria. Unica vera pecca di questa birra è una più che scontata brevissima shelf-life.

Etichetta Lycan Duke Pivovar per Contest WAR

Lycan – Hoppy Lager

Birra realizzata per il concorso del birrificio WAR con solo malto pale e mono luppolo styrian wolf. Purtroppo al concorso è stata distrutta nel giudizio anche se aveva sicuramente qualche difettuccio data la rifermentazione non ancora conclusa. Il tempo questa volta è stato tiranno non sempre purtroppo si riesce a fare la cotta quando si vuole e a gestire le temperature nei momenti giusti ma è comunque sempre piacevole e istruttivo partecipare a questi eventi.

dracarys etichetta duke pivovar

Dracarys – Rauchbier

Primo tentativo di Rauchbeer molto interessante anche se il lievito non perfettamente controllato ha fatto qualche pasticcio, nulla di grave che mi fa ben sperare in una versione futura più pulita prestando le giuste attenzioni.

wolf eyes 2 etichetta duke pivovar

Wolf Eyes v2 – Hoppy Pilsner

Seconda cotta di una delle mie birre preferite e più riuscite non andata proprio come volevo, il malto pils diverso e il luppolo un po’ vecchio la mettono in ombra rispetto al primo tentativo molto più interessante. Da rifare sicuramente!

Etichetta Birra Baladin Open White Beer

Birrificio Baladin – Open White (Ricetta)

Di certo non è una novità il progetto Open source di Baladin anzi è un idea diventata realtà già nel lontano 2008 che viene descritta così sul sito del birrificio piemontese: “La birra Open Baladin ha una storia singolare. Nasce come la prima birra italiana “open source” perché la ricetta è stata pubblicata sul web con le indicazioni esatte per … Continua a leggere