Gorgogliatore

Scrivo questo post per approfondire leggermente il discorso sul gorgogliatore, una piccolissima e semplicissima parte della vostra attrezzatura che però svolge un ruolo molto importante: quello di proteggere il mosto dall’ossidazione e da qualsiasi altro agente o infezione esterna di entrare nel fermentatore e allo stesso tempo permette all’anidride carbonica prodotta dal lievito di uscire liberamente.
Detto questo spiego molto brevemente l’utilizzo a chi non ha ancora iniziato a produrre le proprie birre e sta cercando qui le prime informazioni: indipendentemente dalla sua forma basta riempire il gorgogliatore di una soluzione sanitizzante fino ad un certo livello (solitamente segnato) e posizionarlo con l’apposita guarnizione sul coperchio del fermentatore. Al posto del sanitizzante si possono usare piccole quantità di alcolici (ad esempio rum o whisky) all’interno del gorgogliatore ottenendo lo stesso effetto protettivo ma avendo il vantaggio che se per errore una piccola parte del suo contenuto finisce nella nostra birra è sicuramente meglio della soluzione sanitizzante, ma basta un po’ di attenzione e non serve sprecare così un cicchettino.

Veniamo ora a l’unico approfondimento su questo semplice ma fondamentale “attrezzo”, cioè ai modelli di gorgogliatore disponibili che (esclusi ovviamente quelli auto-costruiti) sono principalmente questi due:

  • Gorgogliatore a 2 bolle

        Dalla caratteristica forma ad ‘S’ è quelloGorgogliatore 2 bolle
solitamente incluso in tutti i kit iniziali ed il
più economico se comprato singolarmente.

         Pro: Essendo molto stretto gorgoglia anche
con minime differenze di pressione.
Prezzo irrisorio.

         Contro: Molto difficile da pulire internamente.

  • Gorgogliatore 2 pezzi (o 3 pezzi) 

Formato da 2 parti (o 3 per la versione con il tappo)Gorgogliatore 2 Pezzi
cilindriche di diametri diversi che si chiudono tra
loro formando un passaggio su-giù-su per l’aria
simile alla ‘S’ di quello a due bolle.

      Pro: Molto facile da riempire e soprattutto pulire
dato che è divisibile in 2, caratteristica che
lo rende pratico anche quando dobbiamo
prendere un campione del mosto per il
controllo col densimetro basta togliere la
metà superiore senza sfilare l’altra dalla
guarnizione e si eviterà che il sanitizzanteGorgogliatore con tappo
finisca nella birra.
Non ha il foro superiore sempre aperto
(almeno quello in 2 parti che ho acquistato)
perché l’aria esce da sotto il “cappello”
superiore che non chiude ermeticamente
evitando però che qualcosa entri
accidentalmente dall’alto (polvere, insetti).

       Contro: Essendo molto largo quando la fermentazione
rallenta può ingannarvi e farvi credere che sia
finita. Per lo stesso motivo non è adatto all’uso di alcool
al suo interno in quanto evaporerebbe molto in fretta.
La versione in due pezzi (come quella da me acquistata) va
riempita prima di essere messa sul fermentatore per evitare
di versare accidentalmente i liquidi nel fermentatore dal foro
centrale da ci uscirà l’anidride carbonica.

In conclusione quale dei 2 è meglio? Quale dei 2 comprare?

Beh io li ho entrambi…Trovo più comodo quello in 2 parti per la lunga lista di pro (ovviamente sono considerazioni personali) che ho già scritto anche se posso darvi questo consiglio sul perché averli entrambi: se avete due fermentatori ed eseguite una fermentazione in 2 fasi (cioè fermentazione tumultuosa nel primo fermentatore, travaso, fine fermentazione e prima maturazione nel secondo, altro travaso prima di imbottigliare) posso consigliarvi di usare quello in 2 parti sul primo fermentatore, perché più pratico da usare e pulire anche in caso di schiuma che arrivi ad uscire da esso, mentre sul fermentatore secondario, dopo il primo travaso, usate quello classico a due bolle che essendo più piccolo dell’altro gorgoglia più frequentemente e nella fase finale in cui può passare anche molto tempo tra uno sfiato e il successivo può aiutarvi a capire meglio se la fermentazione è realmente conclusa o è solo molto rallentata. Questo per evitare che credendo che sia finita facciate tanti controlli con il densimetro in cui la SG (Specific Gravity) continua a diminuire di un solo punto per volta (così da sprecare meno mosto possibile).

Vi lascio anche 2 link così da poter valutare anche la differenza di prezzo: gorgogliatore in 2 parti e a 2 bolle.

Appassionato di birra dal 2012 ed homebrewer dal 2015. Dopo quasi un annetto di Kit mi sono buttato nell'All Grain e non ho più smesso di fare birra. Mi piacciono un po' tutti gli stili anche se mi sono avvicinato a questo mondo grazie alle Pils Ceche che continuo ad adorare. Mi piace bere buona birra in compagnia e condividere tutte le mie esperienze sia di degustazione che di produzione.

Commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.